fbpx

Tac Cone Beam: tutto quello che devi sapere

dottore durante procedura per fare una tac

Che cos’è la Tac Cone Beam?

Se sei approdato su questo articolo, probabilmente stai cercando informazioni sulla Tac Cone Beam: immagino però che non sei interessato magari al prezzo dell’intera apparecchiatura (parecchio, te l’assicuro), oppure non vuoi proprio sapere il principio fisico e meccanico tramite cui funziona.

Probabilmente il tuo dentista ti ha prescritto questa particolare radiografia e tu vuoi informarti su cosa sia prima di prenotare la tua Tac Cone Beam.

Se stai cercando la migliore clinica per fare una tac dentale, questo è il posto giusto!

Per i più curiosi invece, continuiamo!

In questo articolo troverai spiegato in maniera molto semplice cos’è una Tac Cone Beam, come si fa e, soprattutto, capirai quanto è sicura e comoda per tutti (per te e per i medici).

Procediamo con ordine, dunque.

La Tac Cone Beam è un’indagine di tipo radiologico in 3D che permette di riprodurre sezioni del cranio, generando un’immagine tridimensionale grazie alle radiazioni acquisite da un sensore digitale ed elaborate da un computer.

Ti sembra complesso?

Riproviamoci.

La Tac Cone Beam permette al dottore di avere un’immagine ai raggi X in tre dimensioni del tuo cranio, o di una sua parte specifica.

Quindi, a differenza della classica panoramica, che restituisce un’immagine in due dimensioni, con questa radiografia si potrà ottenere un’immagine ai raggi X che è la “fotocopia” della realtà in 3D.

Ora penso sia molto più chiaro!

Provo anche ad indovinare un altro motivo per cui sei qua.

Vorresti anche capire a cosa serve la Tac Cone Beam 3D.

Leggi il prossimo paragrafo per scoprirlo!

A cosa serve la Tac Cone Beam?

  • Serve in ortodonzia per lo studio di denti inclusi o soprannumerari (in eccesso). E anche per analizzare il loro rapporto con ciò che li circonda, come le cavità mascellari e le fosse nasali.
  • In endodonzia invece è utile per valutare le lesioni del dente generate da una patologia infiammatoria, sia prima che dopo il trattamento.
  • È molto importante nel processo di inserimento di uno o più impianti dentali: nella fase pre-chirurgica aiuta nello studio approfondito della conformazione della bocca; nella fase post-chirurgica permette di scoprire eventuali complicanze o posizionamenti non corretti dell’impianto.

Come si fa la Tac Cone Beam?

Sono convinto ti stia chiedendo anche questo ora.

«Quanto tempo dura?»

Pochissimo. Tra i 12 e i 20 secondi di solito.

Ovviamente se durante la Tac dentale serve anche una sezione particolare da sottoporre ai raggi X, allora potrebbe durare anche un minuto.

Non serve nessuna preparazione particolare prima di sottoporsi alla Tac dentale: è semplicemente richiesta la rimozione di tutto ciò che potrebbe interferire con l’esame.

Quindi dovrai togliere collane, orecchini, piercing, ma anche protesi dentali mobili.

Di solito, e a scopo unicamente protettivo, ti verrà fatto indossare un corpetto e un collare radioprotettivo.

Importante: le donne in stato di gravidanza, anche solo presunto, devono informare il personale medico della propria condizione.

Non è un esame doloroso e, rispetto alla tac convenzionale, ha un esposizione ai raggi X inferiore di 23 volte.

Quanto costa una radiografia Tac Cone Beam?

Non può esserci una risposta precisa.

Come in ogni situazione in medicina, anche in questo caso dipende esclusivamente da ciò che viene richiesto al paziente e alla sua situazione personale.

Noi di A TE Clinics Albania, nel nostro centro partner a Torino, abbiamo a disposizione Hyperion X5, un macchinario che consente di:

  • Eseguire una scansione rapida
  • Posizione ergonomica della testa durante la procedura
  • Non subire quasi nessuna emissione di raggi X

A differenza di altri esami, questa precisa procedura radiologica non è mutuabile.

Clicca sul bottone qui in basso per contattarci e prenotare la tua tac dentale.

Leave A Comment

    Panoramica 1*
    Panoramica 2